Paese più a nord del comune di Molini di Triora si trova in posizione molto panoramica. Dal punto di vista storico si ricorda il santuario della Madonna del Ciastreo o della Consolazione. Secondo la leggenda locale qui apparve la Vergine Maria ad una pastorella muta dalla nascita che "miracolosamente" riacquistò l'uso della parola. All'interno sono conservati, oltre ai numerosi ex voto offerti alla Vergine, quadri e dipinti di ogni epoca tra cui uno raffigurante San Mauro del 1622. L'altare maggiore è un'opera in legno dello scultore locale Giuseppe Borgognese, detto il Boscaglia. Si ricorda inoltre  la Chiesa parrocchiale di San Giacomo il Maggiore che conserva al suo interno un quadro raffigurante la Sacra Famiglia del XVII secolo di pittore ignoto.